L’applicazione del poliuretano nel settore automotive: come e perché

La nostra auto è, soprattutto per coloro che ci trascorrono molto tempo o sono costretti a guidare per lavoro, quasi come una casa. Di conseguenza sono necessarie la massima comodità e sicurezza.
Per questo, viene utilizzato il poliuretano. Come e perché ve lo spiega Sd Stampi, azienda leader a Carpi negli stampi poliuretanici.
L’uso di questo particolarissimo materiale nel settore automotive è variegato: serve a rendere più sicuri, ecocompatibili, confortevoli e poco rumorosi i mezzi di trasporto.

Di quali mezzi di trasporto parliamo?
Trattori, motocicli, treni, aerei. Insomma, tutti.

In questi casi il poliuretano viene utilizzato per creare filtri, sedute, rivestimenti, paraurti, cruscotti, poggiatesta, accessori vari, specchietti, tappetini, volanti.

Perché viene usato il poliuretano in questi settori?
Perché con le sue specifiche caratteristiche e peculiarità è in grado di ridurre le fastidiose vibrazioni, o i rumori, e rendere, perché no, la macchina più elegante e bella e anche più sicura e comoda per chi guida.

Il poliuretano elimina del tutto le ruvidità degli ammortizzatori, i fastidiosi rumori del telaio o del motore.
Rende gli elementi di “arredo” e i rivestimenti più pratici, confortevoli al tatto, salubri e belli.

Come è possibile?

Grazie alle caratteristiche delle schiume poliuretaniche che vengono utilizzate per l’interno, ma anche per l’esterno. Riempiono la struttura dei sedili rendendoli confortevoli quando ci si siede o ci si appoggia, gradevoli al tatto. Ma sono utilizzate anche per i cruscotti, i volanti e altri elementi.

Le schiume poliuretaniche sono scelte nel settore automotive per la loro compattezza, leggerezza, flessibilità, armonia.