stampaggio

Stampaggio del poliuretano: tutte le fasi

Abbiamo già parlato di quali sono i vantaggi degli stampi in poliuretano. Ma come si procede allo stampaggio del poliuretano e quali fasi lo precedono?

Nel caso di Sd Stampi, esclusiva azienda a Modena dedicata agli stampi poliuretanici, si procede preventivamente alla progettazione del “manufatto” o comunque dell’idea.

La progettazione avviene grazie a sofisticate tecnologie informatiche, mediante le quali vengono esaudite le esigenze e richieste del cliente.
Dopo di che si esegue, direttamente o indirettamente, lo stampaggio a freddo, o ad iniezione.
E in ultimo, c’è l’assemblaggio, la verniciatura, la cromatura e la resinatura del manufatto.

Ma attenzione. Il processo non si esaurisce in queste operazioni.

Stampare il poliuretano significa anche e soprattutto prestare la massima cura e attenzione allo stampo.

Che cosa significa?

Che bisogna utilizzare dei particolari materiali o sostanze che permettono di salvaguardare il progetto.

Quali?

  1. Distaccanti, ovvero gli strumenti che consentono il distacco perfetto dello stampo e la tutela delle pareti dello stesso. Può essere a base di acqua o di solvente.
  2. Lubrificanti, che servono a consentire una mobilità efficace del manufatto.
  3. Protettivi, che fanno da barriera, allungano la vita dello stampo e ne salvaguardano gli elementi strutturali.
  4. Detergenti, che contrastano tutti gli agenti inquinanti e difendono la vita degli operatori.